Articoli con tag: Prima guerra mondiale

L’allegra guerra di Dos Passos

«Ho bisogno di essere in movimento esternamente o di esserlo internamente attraverso la letteratura.»

L’allegra guerra di Dos Passos

«Ho bisogno di essere in movimento esternamente o di esserlo internamente attraverso la letteratura.»

Correnti di guerra

«La guerra in principio era un manicomio» Felice Marchesi, soldato classe 1895

Correnti di guerra

«La guerra in principio era un manicomio» Felice Marchesi, soldato classe 1895

La prima estate di guerra

Il nazionalista ha un odio enorme e un minuscolo amore. (A. Gide)

La prima estate di guerra

Il nazionalista ha un odio enorme e un minuscolo amore. (A. Gide)

Presagio

«− Paura? Mi sì che gò paura… no par mi, comendatòr, ma gò do fiòi che se sciòpa tuto va soldài de sicuro. Piero mise il motore al minimo. – I mati adeso va a dormìr, come tuti i cristiani…

Presagio

«− Paura? Mi sì che gò paura… no par mi, comendatòr, ma gò do fiòi che se sciòpa tuto va soldài de sicuro. Piero mise il motore al minimo. – I mati adeso va a dormìr, come tuti i cristiani…

Di fronte al Fronte

«Chi le sa, anche adesso, tutte le piccole, innumerevoli storie, una in ogni anima dei milioni e milioni d’uomini di fronte gli uni agli altri per uccidersi?» (L. Pirandello, “Berecche e la guerra”, 1914)

Di fronte al Fronte

«Chi le sa, anche adesso, tutte le piccole, innumerevoli storie, una in ogni anima dei milioni e milioni d’uomini di fronte gli uni agli altri per uccidersi?» (L. Pirandello, “Berecche e la guerra”, 1914)

Un treno per la luna

di Marco Rossi «Ma la guerra era qui, non solo al Fronte.»

Un treno per la luna

di Marco Rossi «Ma la guerra era qui, non solo al Fronte.»

Sherlock Holmes, anarchici e siluri

di Jean Rabe «Troppo spesso ciò che colpisce, del non accaduto, è la sua ovvietà, l’urgenza con cui la data situazione lo reclamava. Il paradosso sta dalla parte dell’accaduto»

Sherlock Holmes, anarchici e siluri

di Jean Rabe «Troppo spesso ciò che colpisce, del non accaduto, è la sua ovvietà, l’urgenza con cui la data situazione lo reclamava. Il paradosso sta dalla parte dell’accaduto»

Gli ammutinati delle trincee

«Rivelatosi come il primo epocale scontro militare-economico tra imperialismi e la più feroce contesa tra nazionalismi europei, il conflitto venne attraversato anche da una guerra sociale in grado di travalicare confini e reticolati» (p. 40)

Gli ammutinati delle trincee

«Rivelatosi come il primo epocale scontro militare-economico tra imperialismi e la più feroce contesa tra nazionalismi europei, il conflitto venne attraversato anche da una guerra sociale in grado di travalicare confini e reticolati» (p. 40)

Le notti chiare erano tutte un’alba

di Marco Rossi   «Ai grandi assassini, la Patria riconoscente.» (J. Prevert)

Le notti chiare erano tutte un’alba

di Marco Rossi   «Ai grandi assassini, la Patria riconoscente.» (J. Prevert)