Articoli con tag: Letteratura greca

Più che puoi (a proposito di Kavafis)

Se non riesci a farla come vuoi, la vita, sforzati almeno più che puoi di non prostituirla nei contatti eccessivi con la gente, con i gesti eccessivi e le parole. Non la svilire col portarla troppo spesso in giro, con

Più che puoi (a proposito di Kavafis)

Se non riesci a farla come vuoi, la vita, sforzati almeno più che puoi di non prostituirla nei contatti eccessivi con la gente, con i gesti eccessivi e le parole. Non la svilire col portarla troppo spesso in giro, con

La città

«Ogni mio sforzo è una condanna scritta; e il mio cuore è sepolto come un morto.» (C. Kavafis)

La città

«Ogni mio sforzo è una condanna scritta; e il mio cuore è sepolto come un morto.» (C. Kavafis)

Un’ombra fuggitiva di piacere

Mio non sei stato né mai sarai, credo. Fu l’altro ieri: uno sfiorarsi al bar, dirsi qualcosa, niente di più; e già la pena provo del rimpianto confesso. Ma c’è talvolta in noi dell’Arte, di mente tale eccesso che un’ombra

Un’ombra fuggitiva di piacere

Mio non sei stato né mai sarai, credo. Fu l’altro ieri: uno sfiorarsi al bar, dirsi qualcosa, niente di più; e già la pena provo del rimpianto confesso. Ma c’è talvolta in noi dell’Arte, di mente tale eccesso che un’ombra

Tefteri, il libro dei conti in sospeso

Tefteri viene presentato come il resoconto del viaggio che Vinicio Capossela ha compiuto in Grecia nel 2012, l’anno nero della crisi, delle rivolte e dei doveri imposti da Berlino, ma questo è riduttivo, estremamente riduttivo. Il racconto del viaggio in

Tefteri, il libro dei conti in sospeso

Tefteri viene presentato come il resoconto del viaggio che Vinicio Capossela ha compiuto in Grecia nel 2012, l’anno nero della crisi, delle rivolte e dei doveri imposti da Berlino, ma questo è riduttivo, estremamente riduttivo. Il racconto del viaggio in