Articoli con tag: emmerre

Prima dell’alba

«Non si fidava dell’evidenza, dei giudizi affrettati. Si sforzava pazientemente di comprendere, ben sapendo che i moventi più chiari non sono sempre i più profondi. Non aveva una grande opinione degli uomini e delle loro possibilità, eppure continuava a credere

Prima dell’alba

«Non si fidava dell’evidenza, dei giudizi affrettati. Si sforzava pazientemente di comprendere, ben sapendo che i moventi più chiari non sono sempre i più profondi. Non aveva una grande opinione degli uomini e delle loro possibilità, eppure continuava a credere

I fantasmi dell’Impero

«Ci si perdeva su quel fiume come ci si perde in un deserto, e si cozzava tutto il giorno contro bassifondi… E quella quiete animata non somigliava in nulla e per nulla a una pace. Era la quiete di una

I fantasmi dell’Impero

«Ci si perdeva su quel fiume come ci si perde in un deserto, e si cozzava tutto il giorno contro bassifondi… E quella quiete animata non somigliava in nulla e per nulla a una pace. Era la quiete di una

Gulaschkanone

«La guerra puzza di cadavere, ma questo non implica che la pace odori di gelsomino. I periodi tra guerra e guerra esalano un lezzo più sottile e profondo, che a un naso sensibile e addestrato non sfugge.» (Savinio)

Gulaschkanone

«La guerra puzza di cadavere, ma questo non implica che la pace odori di gelsomino. I periodi tra guerra e guerra esalano un lezzo più sottile e profondo, che a un naso sensibile e addestrato non sfugge.» (Savinio)

L’allegra guerra di Dos Passos

«Ho bisogno di essere in movimento esternamente o di esserlo internamente attraverso la letteratura.»

L’allegra guerra di Dos Passos

«Ho bisogno di essere in movimento esternamente o di esserlo internamente attraverso la letteratura.»

Di fronte al Fronte

«Chi le sa, anche adesso, tutte le piccole, innumerevoli storie, una in ogni anima dei milioni e milioni d’uomini di fronte gli uni agli altri per uccidersi?» (L. Pirandello, “Berecche e la guerra”, 1914)

Di fronte al Fronte

«Chi le sa, anche adesso, tutte le piccole, innumerevoli storie, una in ogni anima dei milioni e milioni d’uomini di fronte gli uni agli altri per uccidersi?» (L. Pirandello, “Berecche e la guerra”, 1914)

Ribelli in paradiso

«Attenzione! Alta tensione! Non vi avvicinate troppo allo scranno del giudice in America! L’ordine, negli Stati Uniti, viene deciso sul libro mastro dei petrolieri.» (Erich Mühsam. “Requiem per Sacco e Vanzetti”)

Ribelli in paradiso

«Attenzione! Alta tensione! Non vi avvicinate troppo allo scranno del giudice in America! L’ordine, negli Stati Uniti, viene deciso sul libro mastro dei petrolieri.» (Erich Mühsam. “Requiem per Sacco e Vanzetti”)

Primo maggio col cuore

di emmerre -Capisco. Ma oggi, cosa crede lei che avverrà? -Oggi – rispose, reprimendo un sorriso che gli distorse quella straordinaria serietà – oggi… Una rivoluzione no, di certo. Le rivoluzioni a data fissa sono sogni: lo ha detto anche

Primo maggio col cuore

di emmerre -Capisco. Ma oggi, cosa crede lei che avverrà? -Oggi – rispose, reprimendo un sorriso che gli distorse quella straordinaria serietà – oggi… Una rivoluzione no, di certo. Le rivoluzioni a data fissa sono sogni: lo ha detto anche