La città

«Ogni mio sforzo è una condanna scritta;
e il mio cuore è sepolto come un morto.» (C. Kavafis)

foto di Corrado Lusi

foto di Corrado Lusi

Dicesti: «Andrò in un’altra terra, su un altro mare.
Ci sarà una città meglio di questa.
Ogni mio sforzo è una condanna scritta;
e il mio cuore è sepolto come un morto.
In questo marasma quanto durerà la mente?
Ovunque giro l’occhio, ovunque guardo
vedo le nere macerie della mia vita, qui
dove tanti anni ho trascorso, distrutto e rovinato».

Non troverai nuove terre, non troverai altri mari.
Ti verrà dietro la città. Per le stesse strade
girerai. Negli stessi quartieri invecchierai;
e in queste stesse case imbiancherai.
Finirai sempre in questa città. Verso altri luoghi – non sperare –
non c’è nave per te, non c’è altra via.
Come hai distrutto la tua vita qui
in questo cantuccio, nel mondo intero l’hai perduta.

Costantino Kavafis



La città” di Costantino Kavafis, in Le poesie, traduzione e cura di Nicola Crocetti, Einaudi 2015

Su Kavafis all’interno del blog vi segnalo Un’ombra fuggitiva di piacere

La foto che accompagna la poesia è di Corrado Lusi che ringrazio per la gentile concessione.
Potete ammirare altre sue fotografie nella pagina facebook Attraverso i miei occhi.

Informazioni su Aspettando il caffè

libri & sconfinamenti

  1. Un poeta immenso. Anche il fotografo non scherza …

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: